Materasso matrimoniale ortopedico: migliori prodotti di Agosto 2022, prezzi, recensioni

Dolori alla schiena: chi non ne ha mai provato? Collo e schiena sono le sedi più frequenti di dolori per la maggior parte di noi. Le cause sono molte, ed una tra le più frequenti è dormire su un materasso inadeguato. Sicuramente, qualcuno ci ha detto di prendere in considerazione un materasso ortopedico. Ma se siamo in coppia la questione si complica. Come possiamo trovare un buon materasso matrimoniale ortopedico?

Materasso matrimoniale ortopedico: decidere insieme

La prima cosa cui pensare, in questo caso, è che dobbiamo scegliere insieme il materasso matrimoniale. Noi ed il nostro partner dobbiamo essere d’accordo su tipologia, materiali, caratteristiche. E’ importante valutare la corporatura ed il peso di entrambi, le eventuali patologie o esigenze particolari, la preferenza circa i materiali. Se questo vale sempre, una scelta condivisa è ancora più importante nel caso di un materasso matrimoniale ortopedico.

I dolori: molte cause

I dolori a collo e schiena sono un disturbo molto frequente tra gli adulti. Circa l’80% della popolazione italiana ne è colpito almeno una volta nella vita. Le cause sono varie. Attività lavorative pesanti, attività sportive svolte in modo improprio, artrosi, sovrappeso. Ma anche vita troppo sedentaria, e posizioni scorrette tenute in ufficio. Anche lo stress gioca un ruolo importante. Un materasso poco adatto a noi ha un ruolo fondamentale nell’insorgere dei dolori. E’ una cosa cui talora non pensiamo, ma ha invece una grande importanza. Se il materasso ci aiuta a riposare bene, il nostro corpo si rigenera. I muscoli si rilassano, lo stress diminuisce, il nostro umore migliora.

L’importanza del materasso

Avere un materasso adatto a noi è importante per vari motivi. Primo, perché a letto ci passiamo buona parte della vita. Si calcola che, pensando ad una vita media di 80 anni, passiamo a letto circa un terzo della vita. Secondo, perché riusciamo forse a controllare e correggere le nostre posture al lavoro, oppure a casa davanti al pc. Ma di notte, mentre dormiamo, non riusciamo a controllare se siamo messi bene o male. Terzo, le diverse parti del nostro corpo hanno forma e peso diverso tra loro. Quindi, il supporto che devono avere dal materasso deve essere diverso. Infine, un materasso dura in media una decina d’anni. Se un maglioncino non ci va bene, lo buttiamo in fondo ad un armadio. Ma con il materasso, non si può fare.

Materasso matrimoniale ortopedico: cosa si intende

Con questo termine si intende, da sempre, un materasso abbastanza rigido, che ci evita di “affondare”. Questo perché la colonna vertebrale prende posizioni scorrette su un materasso che affonda, e ciò contribuisce a far nascere o peggiorare i dolori. Molti di noi ricordano i tempi in cui una delle indicazioni più comuni era di mettere sotto il materasso una tavola di legno, per irrigidire ulteriormente qualsiasi materasso. Nel tempo, i materassi a molle più rigidi sono stati indicati come ortopedici. La ragione di ciò sta nel fatto che non si deformano, garantendo un ottimo supporto al corpo a lungo nel tempo.

Materasso matrimoniale ortopedico: gli sviluppi

In tempi più recenti, si è tuttavia evidenziata l’importanza di un supporto differenziato per le diverse parti del corpo. Ma si è visto altresì che le parti più sporgenti, tipo spalle e gomiti, non devono essere schiacciate dal resto del corpo. Altrimenti, i dolori aumentano anziché diminuire. Inoltre, la colonna vertebrale deve essere ben sostenuta, ma il materasso deve adattarsi alle sue curvature fisiologiche. Per questo, oggi si preferisce parlare di materasso ergonomico più che di materasso ortopedico. Esistono oggi diversi materiali, oltre alle molle, che garantiscono un supporto ergonomico.

Materasso matrimoniale ortopedico: caratteristiche di base

I materassi possono avere altezze diverse, e questo è particolarmente importante nella scelta di quello ortopedico. Le altezze minori, indicativamente sino a 20 o 25 centimetri, vanno bene per le persone non troppo pesanti. Viceversa, per persone di peso abbondante, meglio orientarci verso altezze oltre i 25 centimetri. Questo serve per garantire una deformabilità adeguata al peso. Spesso i materassi offrono combinazioni di materiali diversi tra loro, per avere i benefici di tutti i materiali assemblati.

Alcuni esempi

Un materiale classico e frequentemente utilizzato è il memory. Si tratta di una schiuma viscoelastica, automodellante, a lenta memoria. Il criterio per cui si trova nei materassi ortopedici è che si adatta alla forma del corpo, offrendo un supporto differenziato alle diverse zone del corpo. Adattandosi alle forme del corpo, offre altresì un supporto personalizzato. Spesso, troviamo questo materiale abbinato alle classiche molle, soprattutto se insacchettate. Serve per offrire contemporaneamente rigidità, flessibilità e personalizzazione. Altre volte il memory si abbina al lattice. Anche i materassi combinati esistono in altezze diverse, e dobbiamo valutare la più adatta a noi. Altro materiale utilizzato, è una sorta di gel, con analoghe caratteristiche di assunzione di forma e supporto personalizzato.

Altre caratteristiche importanti

Rispetto alle molle, tutti questi materiali risultano meno ventilati e tenderebbero ad accumulare umidità e calore. Perciò, negli ultimi tempi si cerca di elaborarli in modo tale da offrire una buona ventilazione al fine di evitare l’accumulo di sudore e batteri. I modelli migliori hanno talora una componente in fibra d’argento, che ha funzione antibatterica. Orientiamoci in ogni caso verso modelli con rivestimento antimuffa, anallergico ed antiacaro. Valutiamo la possibilità che siano sfoderabili, e che la fodera sia lavabile in lavatrice. Ricordiamo che i migliori modelli forniscono indicazioni altresì sul peso massimo supportato, non solo a livello di materasso intero ma di singola piazza.

Materasso matrimoniale ortopedico: le certificazioni

Teniamo sempre presente che i modelli migliori sono certificati. Significa che rispettano gli standard internazionali di qualità rispetto a materiali e processi produttivi. Per la filiera ed i prodotti tessili, dobbiamo cercare la certificazione Oeko – Tex. Inoltre, alcuni dei materassi matrimoniali ortopedici sono stati valutati anche dal punto di vista sanitario. Sono perciò classificati come “dispositivi medici di classe 1. Si tratta di conformità ad una direttiva della Comunità Europea, che classifica alcuni dispositivi non elettrici con finalità preventive o terapeutiche, e ne disciplina requisiti, destinazione e messa in commercio.

I materassi ortopedici sono certificati talora come dispositivi medici

Conclusioni

Ultima cosa da tenere presente per il nostro materasso matrimoniale ortopedico, è che i dispositivi medici sono parzialmente scaricabili dalle dichiarazioni fiscali. Informiamoci adeguatamente circa tale opportunità.

Laura Daveggia è nata nel 1962 a Venezia, città in cui vive. Amante di musica classica, lettura e scrittura, ha pubblicato diversi articoli, sia online che cartacei, e due libri. Per breve periodo ha collaborato con Metropolitan Magazine e Fidelity House. Attualmente collabora con il blog “The Web Coffee” e con la rivista “Profilo Salute”.

Back to top
menu
Migliore Materasso Matrimoniale