Materasso matrimoniale: pulizia e manutenzione

In cosa consiste una pulizia base del materasso?

Una volta acquistato il materasso che fa al caso nostro, qualsiasi sia il materiale che lo compone, è molto importante una corretta manutenzione. Questa permette di tenerlo sempre pulito, privo di batteri, muffe e simili, e di farlo durare maggiormente nel tempo.
I comportamenti da tenere in questo senso sono solitamente i seguenti:

  • aprire le finestre della camera da letto circa un’ora prima di rifare il letto;
  • permettere il ricambio d’aria;
  • rimuovere in modo periodico, non sporadico, il rivestimento che copre la superficie del materasso;
  • se il materasso non presenta una copertura removibile è opportuno utilizzare un copri materasso.

Questi tre suggerimenti sono davvero essenziali per  prevenire la formazione di muffa nel materasso e per evitare l’insorgere di un ricettacolo di acari della polvere.

Pulizia approfondita del materasso

Per una pulizia più approfondita, le cose da tener conto sono le seguenti:

bisogna evitare di usare dei letti contenitore, perché questi attraggono la formazione di umidità;
è importante poggiare il materasso su una rete che abbia delle doghe grandi, per ottenere una certa traspirazione. Se poi abbiamo materiali come il lattice, qui il problemi è decisamente più ridotto.

Esistono poi dei prodotti, o degli usi, che rientrano nella nostra quotidianità, e possono essere impiegati  per mantenere pulito e igienico il nostro materasso.
Un trattamento quotidiano può richiedere quindi, soprattutto nel caso di un materiale in memory queste fasi e utilizzi:

l’aspirapolvere, la quale va usata per la pulizia superficiale, e risulta uno strumento fantastico per aspirare e rimuovere così gli acari della polvere;
• un detergente a base di lavanda, o un detersivo da bucato, ed acqua per eliminare gli odori. Bisogna utilizzare, in tal caso un panno poco umido per evitare la penetrazione dell’acqua nel materasso;
• strumenti che producono vapore in caso di una certa necessità;
• il bicarbonato, prodotto casalingo fantastico, in quanto ha uno spettro di usi davvero ampio, e risulta un forte antibatterico. In questo caso dovremmo cospargere la superficie con un panno umido per poi utilizzare l’aspirapolvere, in un secondo momento, proprio per eliminare tutti i residui.

Dobbiamo precisare, però, che non tutti i prodotti sono utilizzabili per effettuare una corretta pulizia e allo stesso tempo, permettere che il prodotto venga preservato. Motivo per cui sarebbe bene non usare dei detergenti aggressivi come ad esempio la candeggina.

Rotazione periodica del nostro materasso

Per mantenere bene il nostro materasso, sarebbe bene ruotarlo due volte l’anno.
I nuovi materassi comunque sia, presentano sia un lato estivo che uno invernale, per cui la rotazione potrà avvenire con il cambio di stagione.

Oltre la rotazione del materasso, si consiglia anche:

  • lavaggio periodico del rivestimento tessile che lo ricopre seguendo le apposite istruzioni dell’azienda produttrice;
  • ruotare in materasso, invertendo il senso testa- piedi anche, per far si che tutta la superficie abbia un un uso omogeneo;
  • tenere totalmente libero il materasso da ogni lenzuolo per almeno mezz’ora.

Materassi sanitari: caratteristiche interessanti

Oltre ad essere un mezzo indispensabile per il nostro comfort, in modo da determinare un riposo notturno ideale per affrontare l’intera giornata successiva, il materasso rappresenta anche un grande supporto, sotto il profilo sanitario. Questo per coloro che presentano temporaneamente o purtroppo in maniera definitiva patologie che li obbligano a rimanere immobili.

Per quanto concerne lo Stato italiano, si prevede di dare un supporto economico a coloro che mostrano e dimostrano la necessità di un materasso di questo tipo. Tale materasso viene considerato come dispositivo sanitario in classe attraverso una serie di agevolazioni fiscali, poiché alcuni di questi modelli, particolarmente complicati sotto il profilo tecnologico, hanno un costo molto elevato. Parliamo di materassi antidecubito in termini più specifici, i quali permettono di alleviare l’insorgere di piaghe. Ma anche di infezioni possibili alla pelle. Questi materasso sono fatti apposta per essere anche puliti in un dato modo, e per garantire la lontananza da muffe, acari della polvere e simili.

Il copri materasso: cosa sapere sugli accessori per il letto

Il nostro letto può avere alcuni accessori interessanti ed utili, come ad esempio una termo coperta oppur il famoso e essenziale copri materasso. Nel primo caso la termo coperta ha lo scopo di scaldare il nostro materasso, il nostro letto in senso più generale e pratico. Il calore verrà emanato dal basso verso l’alto, dando beneficio anche a coloro che soffrono di dolori alla schiena, o reumatismi. In generale viene però comprata dai clienti maggiormente freddolosi, che hanno bisogno di maggior tepore per addormentarsi, durante le notti più fredde.

Il copri materasso invece è usato spesso, o probabilmente sempre, questo serve a coprire proprio il materasso per prevenire la formazione di macchie, o almeno per ostacolare che si formino con un film protettivo si potrebbe dire.

Materassi gonfiabili elettrici: peculiarità

Esistono tante categorie di materassi in commercio, come quelli  in lattice, quelli combinati, in memory fom, ad acqua e ad aria. Ma tra questi riconosciamo sicuramente anche i poco considerati materassi gonfiabili elettrici. Questi rappresentano dei modelli gonfiabili adatti sia per situazioni come il campeggio ad esempio, oppure quando abbiamo ospiti improvvisi in casa. I materassi di questa tipologia si caratterizzano per la di una pompa elettrica, la quale è creata   per consentire un miglior gonfiaggio evitando la fatica dell’attività manuale.

Le caratteristiche, in modo riassuntivo, di un materasso elettrico di ottima qualità sono:

  • Materiali di qualità come PVC floccato o fibre di poliestere,
  • grande resistenza a colpi e forature,
  • Uno spessore compreso tra i 45 e i 50 centimetri almeno,
  • peculiarità di trattenere il calore, processo di isolamento termico,
  • Presenza di valvole e sistemi di bloccaggio efficienti,
  • Altri accessori aggiuntivi, i quali incrementano il grado di comfort come cuscini, compatibilità con pompe tradizionali e un kit per le riparazioni.

Conclusioni: l’importanza della manutenzione

Una cosa molto importante è la manutenzione del nostro materasso, in quanto ci consente di  avere un materasso pulito e che soprattutto duri nel tempo. Inoltre quando si tratta di materiali specifici, come ad esempio memory foam, oppure lattice, bisogna tenere a mente alcuni essenziali accorgimenti. Ogni materiale presenta il modo specifico di essere trattato, senza che si rovini.

Studentessa universitaria di filosofia, amante della scrittura, della lettura e di tutto ciò che attiene all’uomo nelle sue varie sfaccettature. Ha lavorato alla correzione di articoli a carattere culinario e scientifico, e all’editing di parte di un testo di natura filosofica.

Back to top
menu
Migliore Materasso Matrimoniale